L’unione di tre storie

Tre molini di consolidata tradizione, Molino Fiocchi, Molini Saini, Molino Seragni, hanno deciso di unire risorse e conoscenze per dar vita a una società innovativa, con due precisi obiettivi: migliorare sempre più la qualità dei prodotti e innalzare sempre più il livello del servizio.

 

È un’unione che rende più forti, ma soprattutto permette di puntare sempre più in alto, per rispondere meglio alle nuove esigenze dei mercati ed essere sempre più attenti a ciò di cui i clienti hanno bisogno.

Molino Fiocchi



La sua storia inizia a fine ‘800 alle porte di Milano. La struttura originaria è tuttora operativa, e la ruota del mulino, una delle più antiche d’Italia,  ben visibile lungo la via Emilia.

 

La famiglia Fiocchi è ancora al timone dell’azienda: una continuità che ha permesso di evolversi, mantenendo la vocazione al servizio della panificazione artigiana, ma con un processo produttivo completamente automatizzato e un sistema di gestione della qualità conforme alle pi severe norme europee.

Molini Saini



Il primo molino a grano tenero della famiglia Saini nasce a Cressa (NO) nel 1922. In seguito vengono acquisiti due impianti: nel Ferrarese, zona di grani teneri pregiati, e a Borgomanero.

 

Quest’ultimo  oggi è la sede principale della società. Modernissimo e con sistema di qualità certificato, macina oltre 200 tonnellate al giorno. La sua caratteristica  è la capacità di produrre farine su specifica richiesta.

 

Grazie a questa flessibilità collabora da decenni con le più prestigiose aziende alimentari italiane: un know how prezioso, messo quotidianamente al servizio anche del più piccolo cliente.

Molino Seragni



Nato nel 1937 da un’antica tradizione molitoria è ancora condotto dalla famiglia Seragni, ha saputo trasformarsi in realtà industriale senza perdere la grande attenzione ai clienti e la cura della qualità. Seragni  stata la prima azienda del suo settore a dotarsi di un sistema certificato ISO 9002.

 

Oggi lavora per una clientela che spazia dal panificio alla pasticceria fino alla grande industria alimentare, con una capacità produttiva di 260 tonnellate al giorno e l’utilizzo di grani nazionali ed esteri di qualità assoluta.